Visualizzazione post con etichetta jazz. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta jazz. Mostra tutti i post

domenica 11 agosto 2013

Partito in tromba

Era tempo che sfogliavo il Corrier gridando "bravo!"
Or si prova senza aiuto qualche tratto a suo tributo
Ma ne vien per risultato, uno squillo inaspettato!


lunedì 8 luglio 2013

A ruota libera al Phonocult di Brescia

Questo week end sono stato a Brescia, invitato a dipingere dal vivo al Phonocult Festival.
Il Phonocult è un festival musicale dove si mangia, si balla e si suona come nella migliore tradizione dei festival musicali, con gli alpini, la salamella, i cantautori e il rock con le magliette nere.
In più da qualche anno si è unito alla sezione AISM di Brescia per raccogliere fondi in aiuto delle persone colpite dalla sclerosi multipla.

Volevo postare la foto della mia tela nelle varie fasi di lavorazione o un bel dettaglio sui pennelli o sulle dita sporche di colore che fa sempre molto artista, ma c'è una foto che ho trovato che è molto più bella.
Si vede, seduti su una panca, lui che abbraccia lei come a proteggerla, appoggiati uno sull'altro con la testa di lui un po appoggiata a quella di lei. 

Ascoltano distrattamente una musica sparata a tutto volume, che magari manco gli piace, ma sembrano pensare che li, in mezzo a quel frastuono o nella vita scomoda di una malattia come quella, quando sono insieme niente li spaventa, neanche le ruote.
Sotto, solo sotto, c'è il mio dipinto dove tutto nasce, da una ruota...anche una musica, 
...ma nella tela non si sente. 


lunedì 17 giugno 2013

Jazzit fest

Questo è il manifesto "improvvisato" per il Jazzit Fest 
Il "Jazzit fest" sarà la prima settimana di settembre nel borgo di Collescipoli, un posto da favola in provincia di Terni in Umbria. Grandi concerti Jazz ma non solo, 4 giorni di workshop, conferenze, seminari, corsi di formazione...e one e two e onetwothree!



mercoledì 27 marzo 2013

dopo raitunes

Qualche scatto della serata passata a disegnare negli studi di Raitunes in compagnia di Birò.
Un grazie ad Alessio Bertallot, alla sua musica e a tutto lo staff della trasmissione che, forse vista la nostra faccia preoccupata e le nostre mani tremanti, ha cercato di far di tutto per metterci a nostro agio riuscendoci con successo, un grazie ai ragazzi di Picame e al Back2Back, alle foto di Jacopo Lorenzini, ai tecnici audio e video e ai pennarelli di Robi perchè io li avevo scarichi. ;)
In fondo anche le foto dei lavori realizzati a 4 mani.











martedì 12 marzo 2013

La signora in Viola

La signora in Viola è andata.
E' stato veramente un esperienza elettrizzante a cui pensavo, in tutta sincerità, di non stare dietro.
Alla fine invece è andata bene.

Spiego per chi forse non sa nulla del progetto. Qualche mese fa insieme al pianista compositore Enrico Pesce e il violista Cludio Gilio, davanti ad un marocco e un caffè macchiato, decidiamo di tentare un esperimento strano: un concerto composto da 10 reinterpretazioni di grandi successi della musica dedicate a donne, accompagnate da ritratti realizzati su poster 50x70 da farsi dal vivo durante il tempo delle canzoni. 10 pezzi, 10 poster. (qui sotto sono solo alcuni)
Donne di carattere, Roxanne, Marinella, Angela, Francesca, donne forti e donne cannone.

All'inizio del concerto è stata dura, credo che per chi disegna, come per chi si prepara a fare 100 metri, la partenza è tutto, si ha bisogno di riscaldamento, preparazione, concentrazione, devi esplodere, sapere dove vanno le linee ancor prima di tracciarle e vedere la figura finita appena il carboncino tocca il foglio. Insomma non è una cosa semplice per chi è abituato a disegnare in tutta tranquillità nel salotto di casa.
Alla fine la velocità e l'immediatezza lasciano spazio alla linee sincere e libere, che conservano la forza di muoversi, di sbavare, di girare, di scorrere dritte su cartoncino.
Son donne, e com'è giusto che sia, bisogna lasciarle fare!

I ringraziamenti del concerto vanno ovviamente a chi ha organizzato il tutto, la Provincia di Alessandria e il Comune di Alessandria, Telethon e soprattutto a Patrizia Melanti che, prima di essere l' organizzatrice, è una cara amica con una grande passione per la musica e l'arte.











lunedì 14 maggio 2012

Ad un tratto

Ci ho preso gusto, mi sono fatto prendere la mano con tutto il braccio.
Ricordo che la prima volta che vidi "Le mystère Picasso" il documentario di Clouzot dove Picasso dipinge dietro ad un vetro e si vede l'opera formarsi pian piano pennellata dopo pennellata, sono rimasto a bocca aperta e con le mani che frizzavano come dopo aver fatto a palle di neve.

Ieri scopro questo bellissimo servizio di screencasting, "screenr" appunto, che permette di registrare 5 minuti di qualsiasi cosa fai sul tuo desktop, si lo so che forse per alcuni è come se avessi scoperto l'acqua calda, ma è stato un colpo, così ho messo una musichina jazz e via di tratto bianco simil/gesso su nero simil/lavagna.
Di getto.

Questa droga durerà molto, lo so, mi conosco, il bello è che il risultato non è immobile come un illustrazione, no è complessa come un animazione, è una linea che si muove, con la musica poi è una vero balletto al tratto, senza tanti fronzoli, ti lascia col fiato sospeso fino a che non hai staccato la penna dalla tavoletta.

Ci studierò su. Notte.

venerdì 16 marzo 2012

CDM orchestra on paper

Qualche sera fa sono stato ad un concerto, esco e mi porto a casa quel suono che riecheggia ancora nelle orecchie e non posso fare altro che prendere un pennarellino e due acrilici e fissare il tutto sulla pagine del taccuino.
E' quasi un esercizio.
Loro sono la CDM Orchestra. La "M" sta per "miracoli".
ne fanno davvero.



venerdì 14 ottobre 2011

piccolo/grande/piano/forte


Di solito odio chiamarlo "Live Painting" ma per ora non mi viene in mente altro.
Questo è il risultato dell'ultima serata passata a dipingere sul palco del Mag Mell di Alessandria accompagnando un duetto jazz di tutto rispetto! Alice Lenaz e Carlo Milanese, voce e pianoforte per una serata da far tremare le gambe...dei tavoli!

Un grazie davvero a tutti quelli che hanno messo la testa dentro anche solo per qualche secondo e si sono emozionati, sorseggiando una buona birra.
Alla fine basta poco. :)



martedì 4 ottobre 2011

Jazz in bic

Un piccolo schizzo fatto a bic nera, di mattina presto dopo il caffè.
In questo periodo disegno moltissimo in previsione di un sacco di interventi live che avranno come tema la musica jazz; L'improvvisazione mi ha sempre affascinato, quella è gente che con la musica non ci scherza...anzi, ci gioca.
Devo improvvisare, velocizzarmi e così non stò tanto li a tirarla per le lunghe, poche linee, morbide...come una base e poi sopra come un equilibrista senza rete.
...e comunque God save the Bic!