lunedì 21 novembre 2011

Viola

Ho sempre pensato che fosse un bel nome. Viola.
Non mi ricorda nulla di particolare come colore se non che, forse, da piccolo, il primo pennarello con cui ho disegnato è stato un grosso "viola" marca Carioca col tappo bianco. Poi, ogni tanto, il nome torna a sorridermi.
Viola è rinata per caso da una piccola poesia del 2004 della scrittrice Sara Trofa.
Un illustrazione dalle linee veloci, campiture semplici e il categorico "buona la prima".
Divertente e da rifare!



1 commento:

martina ha detto...

che strano vedere il viola nelle tue illustrazioni... ci sta benissimo!